BenEssere
Leave a comment

Benessere e nutraceutica

A chi non piacerebbe sentirsi sempre bene e pieno di energie. Invece, è così difficile riuscire a mantenersi in forma quando siamo continuamente esposti a fonti di stress e inquinamento, mangiamo male, ci muoviamo poco e spesso ci lasciamo andare a brutti vizi come il fumo. Lo stress, l’inquinamento, la malnutrizione sono le cause principali di malessere e invecchiamento dell’organismo e i segni che vediamo sul nostro aspetto esteriore, a partire dalle rughe, non sono altro che la conseguenza diretta di uno stile di vita poco sano.

Per recuperare e mantenere il benessere e la forma fisica occorre quindi rimettersi in carreggiata, eliminando tutte le cattive abitudini e adottando uno stile di vita più consapevole e responsabile. La brutta notizia è che questo spesso non è sufficiente, soprattutto dal punto di vista del mangiar bene, perché il cibo con cui oggi ci alimentiamo è a basso valore nutrizionale. La buona notizia è che abbiamo una valida alleata che ci viene in soccorso: la nutraceutica.

In parole semplici, la nutraceutica è una branca delle scienze alimentari che studia lo stretto legame tra cibo e salute. I nutraceutici sono sostanze che derivano da alimenti, piante o agenti microbici e la loro integrazione nelle nostre abitudini alimentari quotidiane può aiutarci a prevenire le malattie croniche, a migliorare il nostro stato di salute e a ritardare il processo di invecchiamento dell’organismo.

Tra i nutraceutici essenziali, da assumere sia attraverso gli alimenti che ne sono ricchi (alimenti funzionali) sia sotto forma di integratori naturali, vi sono senza dubbio gli ANTIOSSIDANTI, i PREBIOTICI/PROBIOTICI, gli ACIDI GRASSI POLINSATURI (omega-3, omega-6), le VITAMINE e i complessi enzimatici.

Una particolare attenzione viene data ai polifenoli, che rappresentano la fonte principale di antiossidanti nell’alimentazione. Tra i polifenoli più importanti troviamo:

  • EPIGALLO-GALLATO (EGCG): presente nel tè, soprattutto nel tè verde
  • CURCUMINA: presente nella radice della pianta di Curcuma (Curcuma longa)
  • RESVERATROLO: presente nella buccia dell’acino d’uva
  • ISOFLAVONI della soia
  • ACIDO ELLAGICO: presente nel melograno, nel mirtillo rosso, nel lampone
  • QUERCINA: presente maggiormente nel cappero, ma anche nell’uva rossa e nel vino rosso, nella cipolla rossa, nel tè verde, nel mirtillo, nella mela, nella propoli, nel sedano, nel ginkgo biloba, nella camomilla, nella calendula.

Altre sostanze antiossidanti con azione preventiva sono presenti in tutti gli ortaggi della famiglia dei cavoli, nel pomodoro (licopene), nell’aglio (allicina), nei semi di lino e di salvia, nell’olio di pesce (omega-3), nel latte di capra.

Ricordando che una dieta varia ed equilibrata è la principale forma di prevenzione di stati di malessere più o meno seri, un corretto abbinamento di nutraceutici all’alimentazione quotidiana favorisce il recupero e il mantenimento del proprio benessere, per sentirsi giovani e in forma tutto il giorno, tutti i giorni.

Leave a Reply